ANDARE A VIVERE IN CAMPAGNA: A MONTEMIGNAIO (AR)

Click here to edit subtitle

Voglio  parlare della qualità della vita nel piccolo paesino di Montemignaio, a poca distanza da Firenze.

Il cinguettio delizioso degli uccellini, il fruscio rilassante delle foglie, l’aria pulita, il profumo di verde, l’essere lontano dal rumore e dal caos della vita di città rendono la vita qui ritemprante anche dopo una dura giornata di lavoro.

Questo piccolo paesino riesce infatti a coniugare una buona dose di comodità  (due minimarket, tre bar, tre ristoranti\pizzerie, una farmacia ben attrezzata che fa le consegne a domicilio sul territorio, uno studio medico con due validi medici di famiglia, una scuola elementare tra le migliori della Toscana, un ottimo servizio di assistenza aglia anziani e agli ammalati effettuato dai tanti volontari della Misericordia, iniziative culturali, come il ciclo di conferenze settimanali sull'erboristeria e sportive, come le camminate in compagnia del gruppo Cai Namastè, la posta aperta quasi tutti i giorni e lo sportello della Cassa di Risparmio di Firenze) alle qualità della vita fuori città, collegamenti giornalieri con la corriera per Firenze e Bibbiena.

Diamo uno sguardo alle caratteristiche ambientali che la vita in campagna ha da offrire: 

- la campagna è una boccata d’aria fresca, in senso letterale e figurato. Il paesaggio offre qualcosa di nuovo e non monotono, si è più vicini alla natura e sembra di essere sempre in vacanza immersi dallo splendido paesaggio che ci circonda.

- si possono possedere animali da compagnia, quali gatti e cani, o cavalli, galline, senza che i vicini si lamentino.

- si può avere terreno in abbondanza per coltivarsi un orto casalingo.

- lo stile di vita sano è un altro aspetto che la campagna può offrire. A parte l’aria fresca e pulita, priva di inquinamento, che si respira, vivere in campagna dà più facilmente accesso all’agricoltura biologica per un sano nutrimento. 

-essere fisicamente sani spesso conduce a una buona salute mentale e viceversa. Uno studio ha dimostrato che le persone che risiedono nelle campagne vivono in salute mentale e fisica meglio delle persone che vivono nelle aree urbane.

- ci sono meno reati e meno delinquenza. Qui generalmente si tiene ancora la porta aperta o con la chiave nella toppa quando si è in casa, cosa che in città io mai avevo visto. Tra l'altro questo è un posto eccezionale per crescere dei bambini vuoi per le caratteristiche e le qualità della già menzionata scuola, dove i bambini vanno senza il peso dello zaino e dove svolgono anche i compiti che normalmente sarebbero da fare a casa, vuoi perchè possono andare in giro senza 

che i genitori stiano sempre in ansia per i pericoli tipici della città. 

- è assai più facile, anche per una persona sola, stabilire buoni rapporti col vicinato perché qui le persone sono sempre cordiali e oneste ed è assai forte il senso della comunità, per cui ci si aiuta tutti. 

- un altro buon motivo che non dobbiamo dimenticare in periodo di crisi è l’aspetto economico. Il costo della vita in campagna è notevolmente ridotto che in città, vuoi perchè il riscaldamento è a legna o a pellet, vuoi perchè l'assicurazione della macchina o della moto costa meno, vuoi perchè i prodotti spesso si riescono a comprare direttamente da chi li produce invece che da distributori intermedi.

- lo svantaggio della campagna che esisteva una volta riguardo alle 

comunicazioni è superato oggi dalla tecnologia; è disponibile l'adsl internet, i cellulari prendono bene, il digitale terrestre si riceve senza troppi problemi, ecc.

Chiedete a chiunque vive in un piccolo posto di campagna, come Montemignaio, se gli piace vivere lì, e risponderà che non vorrebbe vivere in nessun altro posto al mondo!

I piccoli paesini sono come famiglie, tutti si conoscono e sanno tutto di tutti e questo a volte è positivo altre meno. Ma non importa davvero, perché c’è del positivo in questo: i residenti di un piccolo paese si proteggono e si difendono come in una famiglia, contro gli “outsiders”, i forestieri, e sono sempre pronti a darti una mano. C’è meno menefreghismo nei paesi rispetto alle grandi città, dove ognuno pensa per sé e non aprono la finestra nemmeno se qualcuno ha 

bisogno di aiuto o se viene aggredito.

Perché mai qualcuno dovrebbe desiderare di vivere nelle grandi città quando si ha la possibilità di vivere il posti incontaminati che fanno bene alla salute e alla  mente? Niente smog, niente chiasso, e soprattutto, uova fresche di giornata dalle proprie galline o da quelle del vicino di casa. 

Penso soprattutto ai pensionati, che non avendo più l'obbligo di timbrare il cartellino, finiscono magari per passare la giornata guardando telenovelas o programmi di intrattenimento in televisione, qaundo qui c'è un mondo che li aspetta: un orto da coltivare, una bella partita a carta al bar, una chiaccherata con i compaesani, le attività come la palestra organizzate dalle varie associazioni del paese, una giratina nel bosco per cercare i funghi (davvero tanti ne nascono nei nostri splendidi boschi) o per andare a caccia o a pesca. Insomma mille modi per 

tenersi sani di corpo e di mente, prova ne è il fatto che qui gli ultra novantenni abbondano e non è certo un caso. In più qui è più difficle rimanere soli, come invece avviene in città, perchè davvero il senso della comunità è forte.

E' vero, per chi lavora, c'è lo svantaggio della distanza da Firenze, ma quanto se ne guadagna in qualità della vita! D'inverno le strade vengono pulite e salate con grande efficienza anche in caso di nevicate.

Ci sono molte case e molti terreni in vendita a basso costo. 


Vale la pena di provare questa esperienza e vi assicuro che la vostra salute ne gioverà.


Questo splendido paese della Toscana è rimasto un po' com'era l'Italia 50 anni fa, a contatto con una natura incontaminata (siamo tra il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e la secolare foresta di Vallombrosa). Qui ci sono pace e tranquillità, una vita comunitaria, nella quale tutti si prendono cura di tutti, una vita priva dei ritmi caotici della città. Le stagioni sono scandite dai colori della natura: la primavera, verde brillante, con i suoi fiori variopinti e gli uccellini canori, l'estate verde smeraldo, rigogliosa come in pochi posti, l'autunno rosso e giallo accesi, con i funghi, le castagne, la polenta, il cinghiale, e l'inverno, soffice come la neve e caldo come il tepore delle stufe, piacevole come una cioccolata bollente in compagnia degli amici. 

Subscribe To My Website

  • Subscribing allows you to get site updates. Your email address will be kept private.